Il Messico, quasi due milioni di chilometri quadrati di terra che attraverso cultura, tradizione e una cucina così varia e così ricca di storia che ha persino ottenuto il riconoscimento dell’Unesco nel 2010 come Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Combinazioni di sapori etnici, colori e profumi esotici, dove il piccante – e non solo – diventa complice di una cucina semplice e naturale.

Tra le innumerevoli spezie, salse e ingredienti ne spicca uno in particolare che rappresenta la base dell’alimentazione messicana: il mais, con il quale si prepara una delle specialità più famose della cucina messicana: le tortillas.

Cosa sono le Tortillas

Le Tortillas di mais (in spagnolo piccole torte per via della loro forma circolare) rappresentano uno dei piatti più noti della cucina messicana popolare. Sono simili ad una piadina molto sottile, non lievitata e realizzate con:

– farina di mais (masa harina)

– acqua

– olio

– un pizzico di sale

Le tortillas di mais vengono tipicamente cotte su piastre chiamate comal. L’impasto di mais che si ottiene viene detto “masa harina” e in base alla tipologia di mais usato – bianco, giallo-violaceo, rosso o blu – dipenderà il colore della focaccia.

 

La preparazione delle tortillas messicane

Per preparare le tortillas basta mescolare la masa harina con dell’acqua tiepida, l’olio e un pizzico di sale. Lavorare l’impasto fino ad ottenere un panetto morbido ed omogeneo. Prendere l’impasto e dividerlo a palline; appiattire e cuocere ogni pallina di impasto usando la pressa tipica (comal) oppure adoperando una padella antiaderente e farle cuocere per circa due minuti.

Le origini delle tortillas di mais messicane

Le origini delle tortillas messicane sono molto antiche e risalgono all’età precolombiana. Prima che arrivassero i conquistadores spagnoli in Messico le tortillas si chiamavano “arepas”; solo successivamente venne coniato il termine tortilla proprio dagli spagnoli stessi.

Originariamente le tortillas venivano preparate solo dalle donne di casa dei popoli nativi messicani e rigorosamente a mano. Con l’arrivo degli Europei nella capitale azteca, si combinarono assieme lo stile culinario indigeno e quello ispanico.

Da precisare che le tortillas messicane non hanno nulla a che vedere con le tortillas spagnole o tortilla de patatas, uno dei piatti più famosi della cucina ispanica. La tortilla spagnola è una frittata alta e morbida fatta a base di uova, patate e cipolle che oggi si può trovare in qualsiasi ristorante o bar in Spagna.

 

Come vengono farcite le tortillas

Le tortillas vengono servite al posto del pane o come piatto unico utilizzandole nella preparazione dei burritos quando vengono grigliate e farcite con:

– Carne di bovino

– Pollo o maiale

Burritos grigliati con maiale pollo bovino

Burritos messicano con carne

Vengono utilizzate nella preparazione delle fajitas quando racchiudono al loro interno:

– Bocconcini di pollo

– Manzo

– Manzo e pollo

– Verdure

Fajitas con manzo pollo e verdure

Fajitas messicane con verdure e pollo

Le tortillas vengono utilizzate anche nella preparazione delle echiladas quando vengono arrotolate, condite con salsa chili e riempite con:

– Carne

– Formaggio

– Verdure

– Fagioli

Echiladas con formaggio verdure fagioli

Echiladas messicana con formaggio e carne

Le tortillas di mais vengono inoltre adoperate per fare le quesadillas, tipico antipasto messicano che si consuma caldo, accompagnato da salsa guacamole e farcito con:

– Formaggio

– Verdure

– Carni e pesce

quesadillas messicane con carne o pesce

Oggi le tortillas vengono consumate in tutto il mondo seguendo rigorosamente le ricette e le preparazioni tipiche ma anche abbinate a piatti e ingredienti inconsueti, per renderle ancora più multiformi e dar così vita a creazioni culinarie che superano ogni immaginazione. Pronti per gustare questi piatti tipici messicani con le gustose salse Develey?